Autostima = Successo : Pretese?

Che ne pensate rispetto a questa semplice ma saggia equazione?

Possiamo ammettere che per stimarci dovremmo arrivare a convincerci che i risultati futuri e le annesse pretese, dovrebbero essere coerenti con quanto siamo in grado di fare, attraverso una lucida valutazione, da cui deriverà il nostro successo.

Il che non significa non sforzarsi per migliorare, ma al contrario, signica lavorare più duramente per acquisire una maggiore competenza, guardando verso possibili nuovi traguardi. Riprendo una frase che gli ateniesi usavano nelle pratiche di allenamento e che deriva dalla loro educazione spritituale “colui che suda di più in addestramento, sanguina meno in guerra”,  proviamo a capire quindi cosa significhi tutto questo. Il valore della preparazione, dell’allenamento, del tempo speso a provare a fare le cose, del metterci in gioco, della fatica e della sofferenza, sono indispensabili per imparare a vivere meglio.

Possiamo dunque provare ad interrogarci per conoscerci meglio, interessati a capirci con più chiarezza e disponibilità, cercando quell’intima certezza che deriva dal fornire risposte personali alle nostre domande.

Prova a mettere in pratica tutto questo, creandoti uno spazio dentro o fuori casa in cui puoi isolarti nella tranquillità, chiudere gli occhi e ascoltarti, controllando il tuo respiro cercando di sentirlo e di riportarlo lento e profondo nella pancia. Prova a pensare a cosa ti fa bene, quali sono le situazioni che ti creano un senso di benessere. Cosa ti piace fare, cosa ti manca e cosa sarebbe importante fare subito, il prima possibile, se domani dovessi  lasciare la tua vita. E rispetto a questa vita, quale è il tuo scopo, la tua missione, cosa ti importa. E quali sono le tue paure, i tuoi ancoraggi, le cose che ti danno forza e le persone che sono importanti per te. E se io ti chiedessi di dare un ordine a queste risposte, dando loro delle priorità, potresti farlo? Il capire se è facile o complesso ti permette di cogliere quanto tu sia consapevole rispetto al tuo livello di conoscenza personale.

Ricordati inoltre che probabilmente sono tre le dimensioni nelle quali puoi impegnarti nel trovare in tuo modo di agire:

  • l’area che riguarda (a) la tua salute non solo fisica  ma anche quella psicolgica, oltre a quella sociale che ci porta dentro (b) nell’area delle relazioni e dei legami affettivi e (c) il senso di realizzazione provato nel lavoro e in tutte le dimensioni nelle quali vivi il senso di compimento di un tuo progetto o di un desiderio;
  • ricorda che una buona strategia per fare le cose con la giusta motivazione è cercare di fare un passo alla volta, passi che siano alla tua portata;
  • definisci degli obiettivi ma non darti dei risultati troppo esigenti e definitivi, cerca di avere un buon controllo quotidiano in quello cha fai e se necessario torna indietro sui tuoi passi;
  • condividi quello che fai e cerca alleanze, perché la presenza, il supporto, l’aiuto delle persone giuste, significative per te, ha il suo valore, non sovrastimare le tue capacità di riuscita e non sentirti debole per questo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...